Le 6c 2500 Venezia e la Serenissima

Carissimi,

quando ci si prende l'incarico di organizzare un raduno si vivono sempre sentimenti contrastanti: da un lato l'impazienza di rivedere vecchi amici e di poterne incontrare di nuovi, dall'altro il timore di non riuscire ad organizzare un evento all'altezza.

La nostra bella Italia, poi, da nord a sud della penisola ci pone di fronte ad un'ulteriore sfida in quanto ovunque si vada ci sono talmente tante e tali bellezze paesaggistiche, culturali, architettoniche ed …… enogastronomiche che diventa impossibile nello spazio di un solo week end riuscire a fornire un esauriente quadro di unione del territorio prescelto.

Questa volta gli amici del vostro direttivo hanno scelto il Veneto chiedendo a me che ci vivo da 30 anni di offrirvi un fine settimana da ricordare ma per quanto appena detto abbiamo dovuto necessariamente circoscrivere la zona di interesse.

Seguiremo quindi i percorsi di parte della vita di Caterina Corner ( o Cornaro ), che fu data in sposa dai Veneziani al Re di Cipro divenendo Regina alla sua morte e poi Signora di Asolo quando fu richiamata in patria.

Per le due notti del raduno verremo ospitati in una delle dimore da lei abitate che oggi, dopo anni di oblio, è tornata a risplendere divenendo un bellissimo albergo.

Il venerdì pomeriggio dopo l'accoglienza a Villa Corner della Regina ed il saluto di benvenuto ci dirigeremo in bus verso Venezia per una breve quanto intensa visita della città lagunare.

Avremo ovviamente la nostra barca privata a condurci nel cuore della città ma Venezia è sinonimo di lunghe passeggiate e quindi raccomandiamo scarpe comode.

Chiuderemo la serata in stile tipicamente veneziano con aperitivo “ in bacaro “ e cena alla Taverna Remer.

Al sabato, riprese finalmente le nostre 6c, guideremo lungo le belle strade percorse oltre seicento anni fa dalla nostra Regina attraversando Asolo (uno dei borghi più belli d'Italia) ed i suoi dolci colli al mattino mentre al pomeriggio affronteremo le curve della zona di Valdobbiadene e del Montello.

Lungo il percorso ci fermeremo ad ammirare Villa Sandi e le sue spettacolari cantine ospitate in lunghissime gallerie prima di pranzo e la Fondazione Jonathan con i suoi meravigliosi aerei storici dopo pranzo.

Rientrati dal nostro giro dopo un po' di relax in albergo avremo la nostra assemblea e poi finalmente si schiuderanno per noi le porte del salone nobile della villa, volutamente celato fino ad allora, dove si terrà la nostra cena di gala in un contesto e con un'atmosfera difficile da dimenticare.

Alla domenica abbandonati i territori della Repubblica Serenissima ci dirigeremo verso il veronese e propriamente a Villafranca di Verona dove gli amici del Museo Nicolis ci aspettano per proporci l'autentico viaggio nella macchina del tempo che la visita alla loro collezione rappresenta.

Dopo il museo un breve tragitto collinare ci porterà a Borghetto di Valeggio sul Mincio, scrigno di bellezza ed un altro dei borghi più belli d'Italia, dove assaggeremo il famoso tortellino del luogo che leggenda trecentesca narra sia nato a suggello di una promessa d'amore.

Con i nostri saluti finali ci prometteremo, invece, di ritrovarci il più presto possibile con le nostre 6c.

Giovanni Tesauro
Novembre 2016 


Scarica e stampa l'entry form di iscrizione al XX Raduno
Guarda il programma provvisorio del Raduno

 
Il Registro Internazionale 6C2500 cura con la massima serietà e passione ogni argomento trattato su queste pagine,
tuttavia declina ogni responsabilità diretta o indiretta derivanti dai suddetti contenuti.