Le 6C 2500 in Baden-Wurttemberg

XVIII Raduno Registro Internazionale Alfa Romeo 6c2500/2300

Assolato e piacevole raduno delle nostre 6C 2300 e 2500, per la prima volta in Germania. Venerdì pomeriggio dopo esserci sistemati al bel Mawell Resort a Langenburg abbiamo visitato il vicino museo di auto sito nel castello della città: alcune auto interessanti ( Lambda torpedo, Augusta cabrio Pininfarina, Maserati Sebring, vetturette tedesche del dopoguerra etc.) con accostamenti particolari, poco filologici ma sorprendenti: p. es. una F40 vicino all'Astura… Rientro in albergo e aperitivo e cena nella spettacolare terrazza, un po' caldo ma bello e come sempre molto piacevole la compagnia, siamo pochi soci nel Registro ma stiamo sempre bene insieme. Il sabato mattino lunga guidata nella campagna tedesca, belle strade, bel sole, la temperatura è stata sempre ben oltre le medie tedesche, e visita al Museo della Scienza, Tecnica e Auto di Sinsheim. E qui gli aggettivi si possono sprecare: sensazionale, meraviglioso, impressionante. Auto importantissime, moto, treni, aerei: dalle Maybach alle Bugatti, perfino una Royale!, dalle Ferrari alle Horch, dalle Lamborghini alle Mercedes fino a locomotive enormi e aerei tra cui un Concorde!

E le nostre amate Alfa? Solo 1 per quanto interessante: la 6C 2300 Jankovits, ma per il resto c'era davvero di tutto! Ancora frastornati per ciò che abbiamo visto, soprattutto perché inaspettato almeno per noi italiani, abbiamo gustato un buon pranzo all'interno del Museo.  Guidando nel pomeriggio purtroppo c'è stato un problema alla 6C 2500 SS Aerlux  di Claudio Giorgetti, l'auto è stata caricata sul carro attrezzi e il raduno prosegue e dopo una pausa caffè in un piacevole posto, si ritorna, sempre guidando a lungo nelle campagne, in albergo.


Qui dopo un periodo di meritato riposo si tiene l'assemblea del nostro club, un'assemblea animata da discussioni costruttive sul futuro del nostro sodalizio e sulla necessità di allargarlo aumentando così non solo il modesto numero dei soci, ad oggi 39, ma anche l'entusiasmo attorno al nostro Club, anche se si concorda che stiamo sempre bene insieme nei nostri annuali raduni, a proposito di ciò si decide che l'anno prossimo ci incontreremo sul Lago di Garda nel primo fine settimana di Giugno, segnatevi la data, speriamo di essere davvero numerosi!, poi la cena in albergo che ha l'unico inconveniente nel fatto che i vetri che davano sulla terrazza erano un po' troppo trasparenti e così alcuni di noi ci hanno sbattuto contro, ma per il resto molto gustosa la cena  e piacevole la compagnia.

L'indomani un lungo giro per la bellissima campagna circostante, transitando per alcuni tipici villaggi della regione con tappa finale a Schwabisch Hall sede della famosa collezione Wurth. Dopo aver parcheggiato nella simpatica Marktplaz sotto un sole cocente ci concediamo finalmente un agognata pausa caffè. Il nucleo storico della città si rivela pieno di sorprese con chiese, musei, antiche abitazioni ed una densa storia, spiegata da una appassionata guida.  Ci muoviamo dunque alla volta del nostro ristorante, creato dal recupero di una vecchio magazzino con una vista dominante su tutta la città. Dopo il pranzo in terrazza arriva il momento dei saluti e del ritorno a casa. Le operazioni di carico sulla bisarca avvengono senza problemi e si ritorna cosi in attesa del nostro prossimo incontro.


Scritto a quattro mani da:
Carlo Digrandi e Alessandro Salvetti


Foto a cura di Nino Manzoni,Matthias Metz, Alexander Vonow e Jurgen Dohren'.

 
Il Registro Internazionale 6C2500 cura con la massima serietà e passione ogni argomento trattato su queste pagine,
tuttavia declina ogni responsabilità diretta o indiretta derivanti dai suddetti contenuti.